Cropofagia . . . il cane che mangia le proprie feci . . .

giovedì 22 marzo 2012
 
Cropofagia . . . il cane che mangia le proprie feci . . . Al momento non è ancora molto chiara la ragione per la quale alcuni cani mangiano le proprie feci o quelle di altri animali, in merito ci sono diverse teorie, alcuni dicono che lo facciano copiando quello che hanno visto fare alla mamma durante le prime settimane di crescita, altri dicono che durante la prima educazione, sapendo “di avere fatto qualcosa che non si fa”, tendono a nascondere “la marachella” mangiando i propri escrementi e nascondendo “le prove del delitto”, altri ancora sostengono che sia un problema alimentare e vi siano carenza di alcuni apporti che troverebbero nelle feci, taluni la considerano noia o desiderio di attrarre l’attenzione e via via altre. Personalmente ho riscontrato questo problema poche volte, ma in ogni occasione ho sentito pareri contrastanti, sia da veterinari che da allevatori, quello che c’è da tener presente è che un comportamento del genere può diventare una abitudine quindi continuare nel tempo, indipendentemente dalla causa che lo ha scatenato, ed inoltre che pur che la Cropofagia sia disgustosa non è particolarmente pericolosa per i nostri amici, la possibilità di contrarre parassiti intestinali aumenta. Quindi “per non sapere ne leggere ne scrivere” a mio avviso serve oltre che comprendere il perché trovare rimedio e correggere tale comportamento (che fra l’altro non è sempre semplice da controllare se non ci si accorge repentinamente) personalmente al momento il rimedio migliore che ho trovato (ma mi piacerebbe sentirne o averne degli altri e quindi attendo) è di cospargere le feci con sostanze “sgradevoli” ai nostri amici pelosi, come il pepe, in modo che il cane comprenda che non è “schifosa” solo per noi ma anche per lui.
 
Andrea
CUCCIOLI e ALLEVAMENTI
Vai al mio blog

Visite (16146)