Imparare a stare da solo . . .

lunedì 16 maggio 2016
 
Imparare a stare da solo . . .

Il cucciolo quando arriva in casa si attacca al proprio padrone e tale attaccamento è reciproco. Verso i 4-5 mesi i proprietari devono provocare il distacco, se ciò non viene fatto il cucciolo proverà uno stato di panico e di infelicità ogni volta che sarà separato dalla persona a cui è attaccato cercherà il suo padrone e non trovandolo combinerà guai: devasterà il mobilio, farà la pipì in giro e si metterà a strillare a più non posso. Il cane non si “vendica” è semplicemente in preda all’ansia. E’ necessario dunque insegnargli gradatamente a rimanere solo e distaccarsi dai suoi padroni. Un buon suggerimento è quello, di non occuparsi di lui nei 30 minuti precedenti all’uscita di casa e al ritorno se il cane fa le feste non rispondergli nell’immediato, ma prima fare ciò che normalmente si fa al proprio rientro e quando si sarà calmato si mostrerà la gioia di rivederlo e gli si faranno tutte le feste del caso. Se ha fatto dei danni, bisogna fare finta di non accorgersene, anche se si avrebbe voglia di punirlo. Il Cucciolo deve imparare a distaccarsi dai suoi proprietari e l’unico modo per ottenere ciò è smettere di rispondere alle sue richieste di giochi e carezze e respingerlo, spetta sempre al proprietario prendere l’iniziativa nei rapporti.


 
Andrea
CUCCIOLI e ALLEVAMENTI
Vai al mio blog

Visite (11775)