LA COMUNICAZIONE OLFATTIVA

lunedì 1 settembre 2014
 
LA COMUNICAZIONE OLFATTIVA

                                  

Non v’è dubbio che il senso dell’olfatto sia molto acuto nei cani e che la trasmissione di segnali olfattivi rappresenti un’importante forma di comunicazione per questi animali .Rispetto agli altri segnali di comunicazione essa ha il  vantaggio di utilizzare segnali che permangono nell’ambiente per lunghi periodi di tempo, anche quando chi li ha emessi non e’ più presente. Inoltre essi sono particolarmente efficaci nelle zone di vegetazione fitta, dove la comunicazione visiva oltre una certa distanza è impossibile. I cani usano due tipi di sistemi olfattivi per comunicare. Il primo comporta la deposizione nell’ambiente di segnali olfattivi come feci,urine e secrezioni ghiandolari. Il secondo utilizza il particolare odore che l’animale si porta addosso, prodotto anch’esso da secrezioni ghiandolari.  Chiunque abbia portato a passeggio un cane si sarà reso conto di quante volte le urine vengano depositate in vari luoghi e che spesso venga fatto in un luogo già marcato da un altro cane questo indica che le marcature di urina sono usate per contrassegnare i territori o le aree familiari. Molti cani raspano il terreno con le zampe posteriori  dopo aver urinato o defecato questo raspamento, denominato “kicking” ,può avere una quantità di funzioni. E’ possibile che contribuisca a diffondere l’odore della sostanza depositata, tuttavia raramente viene colpita dalle  zampe. 


 
claudia
greenvalleypinscher
Vai al mio blog

Visite (11510)