LA SELEZIONE DELLA RAZZA

martedì 12 novembre 2013
 
LA SELEZIONE DELLA RAZZA

 

La selezione è un punto fondamentale dell’allevamento. Una buona selezione non ammette compromessi e impone spesso delle decisioni difficili che verranno ripagate positivamente dai risultati .

Lo scopo della selezione è migliorare la razza avendo ben presente quali aspetti valorizzare

Con una vera selezione i dovrebbe produrre costantemente soggetti con caratteri uniformi e non uno o due ottimi soggetti in mezzo ad altri di scarso valore, tali soggetti, purtroppo, non potranno essere tutti eccezionali e da esposizione, ma sicuramente dovranno dare l’idea dell’uniformità.

Costruire una “linea genetica”che caratterizzerà l’allevamento non è cosa facile e per questo motivo non ci si può improvvisare allevatori.
Non ci si può infatti affidare al caso ma avere una buona conoscenza dei meccanismi di trasmissione dei caratteri ereditari per poter capire meglio come fissare certi caratteri e come farne regredire altri.
METODI DI SELEZIONE
INBREEDING : accoppiamento tra soggetti che sono parenti stretti (consanguineità stretta )

LINEBREEDING : accoppiamento tra soggetti con legami di parentela (consanguineità larga)

OUTCROSS : l’accoppiamento tra soggetti senza legami di parentela, che hanno quindi due pedigree assolutamente differenti( senza consanguineità)

INBREEDING e LINEBREEDING fissano i caratteri ereditari ma ATTENZIONE non solo i pregi ma anche i difetti!!!!!!!!!!!!!!!!!

Per produrre una nuova linea dovremo lavorare sulle due linee dei genitori e tenere presente che meno legami di parentela ci sono, meno uniformità avremo nei figli.
Per questo l’allevatore dovrà attuare una rigorosa selezione senza pretendere di arrivare alla sua linea in una sola generazione. 


 
ANNA
LADYANNAYORKY
Vai al mio blog

Visite (13816)