PARASSITOSI INTERNE

venerdì 29 novembre 2013
 

Si tratta di quei parassiti che possono infestare i nostri amici internamente e vivere a loro spese.

Abbiamo a che fare in questo caso, con dei nemici occulti che difficilmente riusciremo a vedere, sia perché alcuni di dimensioni microscopiche (protozoi), sia perché il loro habitat è interno all’organismo, mentre il ritrovarli all’esterno nelle feci (vermi) è del tutto occasionale. La prima grossa differenza fra i protozoi ed i vermi sta proprio nelle dimensioni.I primi sono microscopici, visibili solo ad ingrandimento ottico di almeno cinquanta volte di più ,essendo formati da un’unica cellula. I secondi invece sono visibili ad  occhio nudo, si va da alcuni millimetri ad alcuni centimetri a seconda del tipo.

Fra i vermi in base al loro aspetto si distinguono due gruppi diversi : quelli TONDI e quelli PIATTI .

La loro azione nociva è complessa,perché per sottrarre all’ospite i principi nutritivi di cui hanno bisogno per vivere, creano in misura variabile delle lesioni sull’organo che colpiscono ,alterandone la normale attività.

Nella maggior parte dei casi l’apparato più colpito è quello enterici(intestini) qui infatti troveremo una enterite più o meno grave, a volte addirittura emorragica cioè con sangue misto a feci.

All’azione sottrattivi del parassita si aggiunge quindi anche una più o meno grave perdita di funzionalità intestinale, con conseguente “sindrome di malassorbimento” In poche parole questo intestino lesionato dai parassiti assimila poco e male.La conseguenza di tutto questo sarà un cane magro, di aspetto avvizzito dal ventre gonfio o al contrario eccessivamente scavato, col pelo rado e stopposo per gli eczemi cutanei spesso presenti.

Alcuni tipi di parassiti migrano nell’organismo,cioè riescono a raggiungere sia dall’esterno che dall’interno altri organi,questi vermi provocano durante i loro spostamenti delle microlesioni e alcune gravi infezioni come tracheiti,bronchiti, epatiti, peritoniti ecc….

Nelle filariasi ,ad esempio le larve sono veicolate dalle zanzare e raggiungono i vasi sanguigni.Da qui successivamente arriveranno al cuore creando dei gravi problemi circolatori.

Quindi quando si nota perdita di forma,dimagrimento,appetito capriccioso eczemi cutanei misteriosi,feci di consistenza alterna,si può iniziare a sospettare di una endoparassitosi che andrà accertata solo da opportuni esami di laboratorio.

In campo preventivo si può fare molto:

Le carni crude ,sono un veicolo di protozoi e vermi,alcuni dei quali pericolosi anche per l’uomi.

L’ingestione di feci di altri animali che potrebbero essere portatori di vermi.

Le infezioni da parassiti esterni come pulci e zecche in quanto veicoli di malattie infettive e parassitarie .

L’esposizione alle punture delle zanzare.


 
claudia
greenvalleypinscher
Vai al mio blog

Visite (14990)