Per capire gli animali bisogna osservarli

mercoledì 24 ottobre 2012
 
Per capire gli animali bisogna osservarli Li,amano,li coccolano,li viziano,ma non sempre i padroni capiscono i loro animali,non sempre intuiscono i loro problemi.Eppure danno tanti segnali.Ma forse siamo troppo distratti per captarli oppure troppo rinchiusi nella nostra "mente umana"Capirli non è difficile come potrebbe sembrare:ci vuole soltanto attenzione.Osservando il loro comportamento scopriamo,ad esempio,che il gatto sorride socchiudendo gli occhi. Ci stupisce sempre l'atteggiamento pentito e sottomesso del cane che ha fatto qualche disastro in casa.E' davvero pentito? Perche' quegli occhi tristi,perche' mostra di temerci se non abbiamo ancora cominciato a punirlo (ma c'è però l'intenzione)? Il fatto è che lui,più raffinato di noi "in telepatia",sa che cosa sta per succedergli, ha captato la nostra rabbia attraverso un nostro comportamento inconscio,ancora prima che gli arrivi la "lezione".E,furbone, si fa piccino,si mostra umile, pentito.Sa gia che, in tal modo,la punizione sarà più leggera;o nulla.Se poi,la sgridata sarà maggiore di quanto a lui pare giusto,saprà mettere a voi dalla parte del torto trattandovi per qualche tempo con freddezza,con distacco,mostrandovi che vi giudica... razzista.
 
claudia
greenvalleypinscher
Vai al mio blog

Visite (13205)